La giovinezza

Leave a comment Standard

Questo è il caleidoscopio di immagini, ma l’elemento centrale, il nodo ironico e reale è dato dalla presenza di un corrispondente di guerra di tutto rispetto: Jack London. Sarà proprio lui, al centro di un intricato coinvolgimento, a presentare tra loro una coppia vincente di caratteri prattiani: Corto Maltese e Rasputin. Un Corto Maltese giovane, ma già perfettamente delineato nel suo carattere, deciso, ma elegante; generoso, ma distaccato, che si confronterà in tante storie col pazzo Rasputin condividendo con lui le atmosfere più care al loro creatore: la magia dell’avventura ed il costante rispetto dell’amicizia. Siamo nel 1905 e lo sfondo è quello della guerra russo-giapponese per il controllo della Manciuria. Trincee fumanti, reticolati divelti, baracche che odorano di tè, fumo e feriti; cittadine di frontiera attraversate da soldati in ogni divisa, spari isolati e balenìo di lame in agguati notturni; bordelli caldi di saune, donne e sakè.

Corte sconta detta arcana

Leave a comment Standard

Del resto, la follia e il sogno hanno sempre segnato la storia.Un magnifico intreccio di incredibile storia e di pura fantasia dove i protagonisti hanno lo spessore epico del grande romanzo: Shangai Lil è l’eroica combattente rivoluzionaria, forte, femminile, delicata; Rasputin è la pazzia, l’elemento assurdo, imprevedibile. Marina Seminova è la donna aristocratica, affascinante, sensuale; il leggendario Roman von Ungern-Sternberg è la storia, il condottiero idealista, invasato, crudele. Un appassionante inseguimento che vede coinvolte le società segrete cinesi, i “signori della guerra”, gli indipendentisti mongoli, le armate bolsceviche e le truppe “bianche” fedeli agli zar.La grande avventura di Corto Maltese ai confini tra Mongolia, Russia e Cina alla caccia di un misterioso treno carico d’oro.