Come un pipistrello ©

morcego-para-pendurar-halloween

Un pipistrello a testa in giù all’altezza del cuore. Strappa le carni con gli artigli e inquina i pensieri con i sibili. Non serve guardarlo negli occhi, sono inespressivi da sempre. Mi ricorda di non dover sorridere, nemmeno quando il cuore ritma il bello. Mi ricorda il dolore mai sopito, l’angoscia mai passata. Sono incapace. Incapace di amare. Io sono il suo gemello.

@ilcortomaltese

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...