Ad una luce da me ©

Comment 1 Standard

Si fermò ad una luce da me,
aprì il tempo e seminò i colori.
Tutto l’intorno era come fermo,
sospeso nel tempo e nello spazio.
La vidi allungare una scintilla
attraverso i suoi brividi di luce.
Non era il sole che entrava,
ma il suo calore e il suo profumo.
Sembrava la luna quella accanto,
tanto brillava di bianco e di chiaro,
solo il tuo viso non riconoscevo,
tale da dirmi che l’amore non ha volto,
ma solo sensazioni e significati eterni.
E’ come ritornare alla luce sorgente,
riconoscere il più grande amore che esiste.
E poi quelle vibrazioni di pensiero,
di parole senza suono, ma intellegibili:
“Ferma il tuo tempo di adesso,
fermalo e accarezzalo nel profondo,
fissalo accanto al tuo cuore,
e poi tienimi la mano.
Ti stringerò a me in un soffio
e ti racconterò il momento,
di quelli che vengono dal tempo,
universali nella loro eternità.
Di quelli che non comprenderai mai,
oppure comprenderai per sempre”
Ed io con te, era ed è solo per sempre.

@ilcortomaltese