Il dialogo ©

Leave a comment Standard

La verità non è una, non è la mia o la tua. La verità è dialogante, un equilibrio tra te e me, tra l’io e il tu. La verità è nell’interscambio. La sicurezza implica rispetto. Rispetto reciproco. Per avere rispetto dobbiamo munirci di consapevolezza, essere consci delle nostre azioni, dei nostri pensieri. E assumercene la responsabilità sfuggendo dal meschino rifugio del capro espiatorio. La colpa non è sempre degli altri. E’ difficile per un uomo scontento non rimproverare qualcun altro, diceva Tolstoj. Ed è con la consapevolezza che si può uscire da questo vicolo cieco: una consapevolezza che va oltre noi stessi per abbracciare gli altri. Un insieme di atomi che girano l’uno intorno all’altro, senza però invadere la sfera altrui più intima. Tenendosi a distanza debita, in perfetto equilibrio. Libertà può esserci solo se ci poniamo delle regole, il diritto può esserci solo se ci prendiamo la responsabilità dei nostri doveri. E’ tutto un’equilibrio sopra la follia, diceva Vasco-Einstein: ci vuole equilibrio per rimanere in sella alla vita. Dalla parte giusta. Per tutti.

.corto trasparente c@ilcortomaltese
riproduzione riservata®