Nuvola ©

Nuvola,
saro’ come una nuvola
portata dal vento
chissa’ dove a morire.
Oppure il cielo,
saro’ come il cielo
che riflette la sua immagine nel mare.
E saro’ come il mare in tempesta,
un’onda contro gli scogli
che non potró spaccare
ma poi potro’ mutare.
Unirmi al vento gelato del Nord
per piangere cristalli di ghiaccio,
riposarmi sulle vette piú alte
e ridiscenderle in estate.
Diventare un fiume,
scorrere tranquillo
per lambire le tue mani,
farmi bere un po’ da te.
La realtá é mutevole,
basta poco per volare un pó piú su.
Libra la tua anima anche tu.
Saró una stella,
che migra curiosa
da un polo all’altro dell’infinito,
mi stancheró anche di esso
e poi potro’ ancora mutare.
Lasciarmi dardeggiare inerte
da un raggio solare
per affondare nel tuo corpo di seta,
fare l’amore con la luna
e poi insinuarmi nei tuoi sogni.
Diventare il nulla
nel silenzio piu’ totale
per lambire i tuoi pensieri
e farti assomigliare a me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...