Il pensiero a te (©)

Leave a comment Standard

Sono via dappertutto ormai,
lungo le strade dei tuoi occhi.
So che l’amore è la legge di tutto,
ho subito che la legge di tutto
non può essere mai l’amore.
La mia spada a guerra
sull’ineffabile, sull’indicibile,
ha i segni del tempo.
Il mio cuore di cavaliere
pesa tra i silenzi del mondo,
rovista stanco tra rovi ingialliti.
Cerco da tutte le vite
il profumo della mia rosa,
ho visto appassire tante volte
solo gardenie di un giorno.
Sono fermo a me
tra lacrime asciutte,
stenta già il cammino,
passi e valichi angusti
un tempo senza segreti
diventano sentieri chiusi.
E’ una nube senza veli,
quella che mi trasporta,
tutte le notti ,
lontano dai miei giorni.
Il mio cuore è un debito
la mia vita il mio strozzino.
Non sembrano più orizzonti,
gli abbracci del cielo al mare,
piuttosto suggestioni salvavita,
illusioni per la mente
che poco regalano al cuore.
E la mia vecchia luna a metà
dai chiarori antichi e unici
svanisce ogni notte di più
dietro temporali stanchi
che hanno l’ardire
di coprire il cielo,
nascondere il sole
ma che non potranno mai
coprire la luce dietro essi.
Non potranno mai rubare
il pensiero a te.

corto trasparente c

@ilcortomaltese
riproduzione riservata®