Il silenzio ©

Leave a comment Standard

Ascoltare il silenzio, gustare lo spazio tra le parole, la calma al finire di un temporale e il fluire senza rumore del tempo. Amare il gusto di un banale istante, il profumo silenzioso di un piatto, la schiuma del mare, la brezza dell’alba e la rugiada delle foglie, oppure il calore del fuoco, il raggio argenteo della luna, il riflesso sagace dell’acqua, il contatto senza parole delle mani intrecciate, il cuore che batte tra la pioggia lieve, lo spazio che si apre tra le nuvole e il tempo che si ferma nelle rovine. Non è di rumore l’universo, ma di silenzio. Fragrante, pacifico, profumato, calmo.

Quel silenzio che esiste fra la rassegnazione e la voglia di cambiare ogni cosa e soprattutto quel silenzio che esiste tra i dettagli di ogni differenza, di ogni indifferenza, di ogni sensazione, di ogni percezione, di ogni meraviglia e di ogni notte buia.

Quel processo di quiete, dentro il quale, guardando il cielo in silenzio, di notte, tra le stelle, si riprende consapevolezza di ogni parte di se stesso, del proprio respiro, rimanendo per un istante infinito senza pensiero e senza ricordo, un istante in cui il tempo rallenta, si contrae sul nulla che vale tanto, tutto il significato forse.

Il silenzio come un ruscello di amore e di vita che gentile e sinuoso scende dalle cime dei pensieri assenti a riempire il mare della vita con il suo profumo delicato di bello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...