Echi lontani ©

Leave a comment Standard

Siamo diventati echi ormai.
Lontani,
danziamo come due ombre,
nascondiamo i volti freddi,
e scaldiamo le spalle al sole,
fino a non sentirlo piú.
Siamo cime innevate
l’un l’altro vicine,
maestose nel cuore del cielo,
un volo d’aquila distanti
tra le lontane sommità.
Non sembra buia la sera,
ma non profuma piú
il fresco ruscello
che scende felice a valle.
La neve quassú
ha contezza di tutte le stelle,
ma non ha mai saputo del mare.