Cielo capovolto ©

Ritardare a volte
serve solo
a rimandare.
Non si puó sfuggire.
Le assenze
sono latenti in me,
sono l’essenza,
l’espiazione.
Sei il sole eterno,
ma lontano ê
l’anfratto buio
dove i tuoi raggi
non arriveranno mai.
I tuoi fantasmi ormai
sono a braccetto
con i miei.
Sono loro
a ritrovarsi assieme.
Tu segui
il giorno e la notte
su quel cielo
senza stelle,
che riscalda
sempre
solo a metá.
Un cielo capovolto
che crede di stare sú.
Io ho attraversato
cieli e terre,
e non so piú
qual’è la mia dimora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...